Prova a prendermi (2001) – maRAPcana

Prova a prendermi (2001)


Frank W. Abagnale è un uomo dalle mille identità: prima di compiere ventun’anni è già stato medico, avvocato e pilota di linea. Maestro nell’arte della truffa Frank è un falsario coi fiocchi ed è riuscito ad intascare una fortuna grazie alla sua straordinaria abilità nella frode finanziaria. Per l’agente dell’FBI Carl Hanratty catturare Frank e assicurarlo alla giustizia è diventato un chiodo fisso, ma l’abile imbroglione lo batte sempre sul tempo, costringendolo a continuare l’inseguimento…

Titolo originale: Catch Me If You Can
Paese di produzione: USA
Anno: 2002
Durata: 141 min
Genere: drammatico, biografico
Regia: Steven Spielberg

 Trama
New Rochelle (New York), 1964: la famiglia Abagnale, composta da Frank, Paula e il figlio sedicenne Frank Jr., rispettata e benestante, viene scossa dai problemi del capofamiglia con il fisco statunitense; tutte le banche che va a consultare non concedono lui alcun tipo di prestito, constringendolo a trasferirsi con la famiglia in un modesto appartamento. La moglie Paula, nel frattempo, comincia a intrattenere una relazione segreta con Jack, presidente del Rotary Club di New Rochelle e amico del marito. Dopo Frank Jr., anche Frank scopre il tradimento, a causa del quale vengono avviate le pratiche per il divorzio. Il figlio, messo alle strette da un avvocato, scappa di casa quando viene costretto a scegliere il genitore per l’affidamento.
Frank Jr. vive in varie pensioni di New York sfruttando un blocchetto degli assegni di sua proprietà, ma quando i 25 dollari sul conto aperto dal padre finiscono gli assegni cominciano a tornare indietro, e i proprietari degli alberghi si rifiutano di concedere gratuitamente un alloggio al giovane. Il ragazzo realizza che l’unico modo per continuare la sua esperienza lontano da casa è la truffa: sugli assegni cambia l’anno di nascita stampato (da 1948 a 1938) e si ribattezza Frank Taylor. Avvalendosi della nuova identità, Frank Jr. tenta di farsi cambiare gli assegni falsi da alcune delle banche più rinomate della città, che, tuttavia, rifiutano.
A questo punto, il giovane decide di spacciarsi per un pilota della Pan Am. Dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie, comincia a fabbricare assegni dello stipendio, ottiene una divisa da pilota e vola in giro per il mondo con la pratica del deadheading.
L’agente dell’FBI Carl Hanratty, specialista in frode bancaria, si accorge di lui e si mette sulle sue tracce. Carl sorprende Frank Jr. in una camera d’albergo, ma il giovane convince l’agente che la sua identità è quella di Barry Allen dei servizi segreti statunitensi, alla ricerca anch’esso del truffatore. Frank Jr. fa rotta verso la Georgia, compra degli appartamenti di lusso e intrattiene feste mondane ogni giorno. In una visita all’ospedale, conosce un’infermiera, Brenda Strong, e “decide” di diventare medico in quello stabilimento. Perciò, falsifica una laurea all’Università di Harvard con specializzazione in pediatria.
Hanratty collega il nome Barry Allen all’omonimo personaggio dei fumetti di Flash e scopre, dopo varie indagini dai genitori del ragazzo, che il ricercato è il diciassettenne Frank Abagnale Jr. e che egli sta esercitando la professione di medico ad Atlanta sotto la falsa identità di Frank Conners.
Frank Jr. decide di fidanzarsi con Brenda Strong, luterana e figlia di un facoltoso avvocato; per tale ragione, a casa Strong, il giovane cerca di accattivarsi la simpatia dei genitori della ragazza fingendosi laureato a Berkeley, ma viene messo in difficoltà dal padre di Brenda, Roger, che frequentò lo stesso istituto. Dopo un colloquio con lo stesso Roger Strong, Frank Jr. riesce a ottenere la mano della ragazza. Studierà due settimane giurisprudenza e supererà l’esame da avvocato in Louisiana, necessario per assicurarsi la fiducia dei genitori di Brenda.
Quando Hanratty trova l’ufficio del dottor Conners, Frank Jr. se n’è già andato. Una telefonata dello stesso ricercato mette al corrente l’agente dell’imminente fidanzamento e gli rende chiaro come ormai il truffatore non possa più cambiare nome. Hanratty e i suoi uomini si presentano alla festa di fidanzamento, ma Frank Jr. fugge con valigie piene di soldi; a quel punto il suo guadagno ammontava a più di quattro milioni di dollari in assegni falsi.
I tentativi dell’FBI di incastrare il fuggitivo sono vani: Frank Jr. si rifugia in Europa, perpetrando la frode. È il Natale del 1968 quando Hanratty lo cattura a Montrichard, il piccolo comune francese in cui era nata la madre. Frank Jr. sconta sei mesi in una prigione francese prima che Hanratty lo riprenda per l’estradizione negli Stati Uniti. Qui il truffatore viene condannato a dodici anni di isolamento ad Atlanta.
Cinque anni più tardi Hanratty lo fa scarcerare a condizione che sconti la pena restante lavorando per l’FBI: Frank Jr., nonostante qualche tentennamento, accetta e inizia a lavorare per il reparto anti-frode dell’FBI.

Loading...

Per trovarci sempre online, anche in caso di oscuramento, salva questo indirizzo: Marapcana.ONLINE